ALLARME FMI A DAVOS: IL 2022 SARA’ DURO, PREZZI CHOC PER GENERI ALIMENTARI

La direttrice Georgieva: in profonda recessione Ucraina e Russia, la prima con una contrazione del 40%, la seconda dell’11,5%”. I capi economisti del World Economic Forum prevedono un aumento del prezzo del grano oltre il 40%. Oxfam: ogni 33 ore un milione di persone in piu’ a rischio di poverta’ estrema ma la pandemia ha prodotto anche 573 nuovi miliardari. Zelensky in video chiede fondi e armi. 

Lo “shock dei prezzi alimentari” e’ uno dei temi più sentiti per le prospettive di crescita mondiale. Lo ha detto la direttrice generale del Fmi, Kristalina Georgieva, ricordando che se i prezzi energetici hanno visto una correzione, quelli alimentari “continuano a salire, salire, salire”. Intervenuta a un panel del Forum economico mondiale sulle prospettive economiche globali, Georgieva ha sottolineato che il Fmi non si aspetta – ma nemmeno esclude – la possibilita’ di una recessione globale: “non in questo momento, ma non significa che sia da escludere. Ricordo che abbiamo abbassato le prospettive di crescita ad aprile per 143 Paesi, l’87% del Pil”. 

“Il 2022 sara’ un anno difficile ma non vediamo una recessione globale, e’ piu’ probabile che questa possa avvenire nei paesi con fondamentali deboli o che non hanno recuperato a sufficienza dalla crisi pandemica o che dipendono in larga misura dalle importazioni di greggio dalla Russia o dalle importazioni di cibo che continuano a crescere”, ha detto Kristalina Georgieva. “Rispetto alle nostre proiezioni di marzo – ha aggiunto – quando avevamo gia’ abbassato le stime su circa l’80% dei paesi, si sono verificati gli scenari che avevamo paventato e speravamo di evitare, ovvero la guerra e’ proseguita e le conseguenze sono sempre piu’ evidenti, le condizioni finanziarie sono diventate piu’ stringenti e a questo si e’ aggiunto il rallentamento della Cina e l’apprezzamento del dollaro”. In ogni caso – ha aggiunto Georgieva – la nostra previsione per la crescita globale e’ del 3,6% e questa e’ ben lontana dal territorio di una recessione globale. 

Facci sapere cosa pensi