MATTARELLA “MANTENERE PRESSIONE SULLA RUSSIA CON LE SANZIONI”

“L’Italia continua a mantenere grande sostegno all’Ucraina, alla sua indipendenza, alla sua sovranità, alla sua integrità territoriale, alle sue prospettive di ricostruzione, così come alle sue prospettive europee”, e bisogna “mantenere una forte pressione sulla Federazione Russa attraverso le sanzioni” per porre fine “a questa sciagurata guerra”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, a Tirana, nel corso delle dichiarazioni alla stampa dopo l’incontro con il presidente albanese Bajram Begaj. 

La guerra in Ucraina sta portando “conseguenze economiche particolarmente gravi per tutta l’Europa. Sul piano energetico e’ particolarmente grave, richiede un ripensamento collettivo e quindi importante quella che la Ue ha deciso di ridurre la dipendenza energetica. Questa guerra nel continente europeo e’ una delle sfide. Questa sciagurata guerra mette a rischio anche la lotta al cambiamento climatico. Tutto cio’ richiede un grande impegno collettivo”, ha detto Mattarella. 

 “Sono particolarmente lieto di incontrare il presidente Begaj a poca distanza dalla sua elezione. Ha illustrato la grande sintonia e amicizia che intercorre tra Albania e Italia, che si alimenta con un dialogo bilaterale intenso e tante iniziative comuni”, ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Il legame tra Albania e Italia è reso ancora più forte dalla comune appartenenza all’Alleanza Atlantica, e speriamo a breve della comune adesione all’Unione Europea. L’Ue con qualche ritardo ha saputo onorare le promesse nei confronti del popolo albanese, con l’apertura del negoziato di adesione. Guardiamo con fiducia ai passaggi importanti che andranno svolti”, ha aggiunto il capo dello Stato.

Facci sapere cosa pensi